Le patologie che traggono giovamento dall’applicazione della magnetoterapia sono tutte le disfunzioni comuni dell’apparato osteo-articolare, il consolidamento osseo dopo le fratture, alcune disfunzioni digestive e ginecologiche, il diabete e tante altre. Il pregio più importante della magnetoterapia a campo stabile è di non avere particolari controindicazioni. Il magnete a campo stabile eccita e ordina gli elettroni, per cui i tessuti del nostro corpo, sensibili a questa azione, vengono stimolati.

Il flusso magnetico penetra nella cute per 2-5 centimetri, a seconda della potenza in gauss dei magneti, per questo motivo si ottiene l’effetto. Inoltre, è stato scoperto che nel nostro corpo, come in quello di alcuni animali, esistono piccolissimi cristalli di una sostanza definita magnetite biogenica, ovvero dei micro cristalli ad azione magnetica prodotti dal nostro stesso organismo, che vengono influenzati positivamente dal flusso magnetico.

Lo sapevi che…?

“Alcuni batteri che vivono nell’acqua sono influenzati dai campi magnetici, e nel loro organismo sono presenti piccoli cristalli di magnetite. Questi batteri sono delle vere calamite biologiche, tanto che anche da morti si dispongono nella direzione Nord – Sud come l’ago della bussola. Non solo i batteri, ma anche tanti altri animali presentano questa attitudine. Ad esempio insetti, uccelli, tonni e delfini hanno nel loro corpo cellule magnetiche. D’altronde la natura interna è immersa nel campo geomagnetico terrestre ed è ovvio quindi, che abbia dato alle sua creature la possibilità di utilizzare questa risorsa”

Ad oggi, sempre più spesso si usa la magnetoterapia per contrastare tutte le problematiche a carico delle articolazioni e delle ossa: traumi, distorsioni, dolori articolari. Esistono sul mercato fasce magnetiche per un’azione mirata e locale studiate per adattarsi ad ogni parte del corpo.

compotechp-5

Le fasce devono essere indossate e mantenute fino alla scomparsa della sintomatologia dolorosa. Può trovare impiego sia nella terapia post-traumatica, ad esempio nelle fratture, che nella prevenzione, quest’ultima indicata per soggetti affetti da dolori stagionali, periodici o frequenti. Il ricorso a questi dispositivi interrompe lo stato doloroso, favorisce la formazione del tessuto osseo dopo un trauma, consente il completo recupero dell’arto.

“Ci sono numerosi scientifici a sostegno dell’uso della magnetoterapia nella patologia dell’osso. Soprattutto quando, a seguito di fratture, c’è un ritardo nella formazione del callo osseo. Dal momento che la terapia non genera calore, può essere utilizzata anche in presenza di sintesi metalliche interne, come protesi all’anca o al ginocchio.” (Università La Sapienza di Roma)

Le fasce magnetiche contengono al loro interno magneti della linea Wellness by Compo Tech Co. : bande di gomma magnetica flessibile oppure dischi magnetici sinterizzati. I magneti generano il campo magnetico permanente necessario alla cura della zona interessata.

L’esposizione ai campi magnetici è sconsigliata a donne in gravidanza, emofiliaci, cardiopatici a rischio e portatori di pacemaker.


Per maggiori informazioni
Contattaci senza esitazione

Manda un messaggio

Seo Wizard powered by http://seo.uk.net